News


Ufficiale la Transorobica per il Passo San Marco passerĂ  nella nuova rete stradale regionale

14/03/17


Ad annunciarlo è stato il Presidente della Regione Lombardia Robertro Maroni nella conferenza stampa tenuta il 10 marzo a Milano.
Il ViceSindaco di Albaredo per San Marco Patrizio Del Nero che ha seguito personalmente l'iter nel tavolo regionale costituito un anno fa ha espresso piena soddisfazione sottolineando "la regione Lombardia con l'Assessore Sorte e il Prtesidente Maroni ha mantenuto l'impegno concordato nel tavolo regionale nel marzo 2016 e ribadito nel convegno sui 50 anni della Transorobica nel settembre scorso al Passo San Marco. Si determionano in tal modo le condizioni per la riqualificazione dell'intera arteria per una migliore sicurezza e una sicura transitabilità anche alla luce dell'aumento del traffico veicolare che si è registrato negli ultimi anni durante la stagione estiva. Colgo l'occasione per ringraziare la Regione e la Provincia di Sondrio che si sono adoperate per raccogliere le istanze del territorio valtellinese e bergamasco".
Nasce la rete stradale lombarda: 1590 chilometri, 740 km di strade regionali e 850 di strade statali. Questo l'oggetto dell'importante protocollo firmato, a Milano, fra Regione Lombardia e Anas. "Si tratta - ha commentato il governatore Roberto Maroni in una conferenza stampa, che ha preceduto la firma e alla quale erano presenti anche l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani e il presidente dell'Unione delle province lombarde Pier Luigi Mottinelli - di una novità importante, destinata a diventare un modello, come spesso accade nella nostra Regione". "Regione, Province e Anas - ha spiegato il governatore - hanno collaborato molto intensamente per affrontare i problemi che riguardano la nostra rete viaria, arrivando a questo protocollo, che ha come fine quello di migliorarne la gestione per rendere più sicure le strade della Lombardia".
LA SITUAZIONE - L'attuale rete stradale provinciale lombarda, ha fatto notare il presidente, conta oltre 10mila chilometri. Le Province però, nonostante l'impegno, non hanno le risorse necessarie per gestirle in maniera adeguata. Per questo motivo abbiamo definito questo modello, che riguarda una serie di strade che, attraverso il Protocollo, passeranno ad essere gestite da un nuovo soggetto: 740 km andranno a costituire la 'nuova rete regionale', diventeranno cioè strade regionali. A questi si aggiungeranno altri 850 km della 'nuova rete statale', cioè di interesse nazionale, che saranno assunte in carico da Anas".
OBIETTIVO SICUREZZA - "Con la società unica, vogliamo garantire - ha concluso il presidente Maroni - la fruibilità della rete stradale, che costituisce elemento basilare dell'offerta infrastrutturale a servizio dei cittadini, delle imprese e, più in generale, del territorio lombardo, assicurando costanti interventi di manutenzione e coordinando gli investimenti statali e regionali sulla stessa. Vogliamo cioè, una società che non si limiti a fare l'asfaltatura, ma che si renda conto se sono necessari interventi extra per garantire la sicurezza delle strade. Anche questa è una novità, con l'obiettivo di individuare le strade fragili e intervenire subito prima che possano esserci pericoli".

(Lnews - Milano) Di seguito l'elenco delle strade che passano nella Provincia di Sondrio e che entreranno a far parte della nuova Rete stradale lombarda. Accanto alla numerazione sono indicati il nome e le province che toccano.

- SP8 PASSO SAN MARCO - MORBEGNO (SO)